mercoledì 28 marzo 2018

Le migliori città del mondo per spostarsi in bici #5/6


13. Parigi, Francia

È difficile che la capitale francese diventi la migliore città per ciclisti entro il 2020 come promesso dalla sindaca Anne Hidalgo, ma la città si sta comunque impegnando e c'è un progetto per ampliare il servizio di bike sharing aumentando il numero di biciclette disponibili. (AP Photo/Francois Mori)


14. Siviglia, Spagna

Rispetto alla lista di due anni fa è un po' peggiorata, ma ha in programma di creare migliori collegamenti tra le varie piste ciclabili già esistenti. (ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)


15. Monaco di Baviera, Germania

Negli ultimi due anni è stata la città tedesca che più di tutte ha aumentato il numero delle proprie piste ciclabili. (Joerg Koch/Getty Images)


16. Nantes, Francia

Programma di investire più di 50 milioni di euro entro il 2030 per far aumentare l'uso delle biciclette negli spostamenti cittadini. (LOIC VENANCE/AFP/Getty Images)

lunedì 26 marzo 2018

The fish and I

Girato nel 2014 e passato quasi inosservato, “Il pesce e io” è un film breve prodotto grazie al talento di Babak Habibifar, regista e produttore iraniano. La regia, la sceneggiatura e la musica sono di Babak, che è anche protagonista. Il corto "muto" dura sei minuti e lascia un messaggio subliminale su ciò che rappresenta l'importanza della vita.
Un piccolo capolavoro.

venerdì 23 marzo 2018

52 destinazioni da visitare nel 2018


Il New York Times ha stilato una lista di località imperdibili, che valgono sicuramente un viaggio.
Per l'Italia: l'Alto Adige, la Basilicata e l'Emilia Romagna.

Link per vedere le 52 località

mercoledì 21 marzo 2018

Le migliori città del mondo per spostarsi in bici #4/6


9. Tokyo, Giappone

Un quinto dei 20 milioni di pendolari che raggiungono la città in treno usa la bici per arrivare alla propria stazione. I parcheggi per le biciclette sono dappertutto. (Peter Jaehnel/picture-alliance/dpa/AP Images)


10. Berlino, Germania

Quest'anno dovrebbe essere introdotto un nuovo sistema di bike sharing e saranno testati dei semafori "onda verde" per i ciclisti. (Sean Gallup/Getty Images)


11. Barcellona, Spagna

Negli ultimi due anni le infrastrutture per ciclisti sono aumentate del 20 per cento grazie all'impegno della sindaca Ada Colau. C'è ancora molto spazio per migliorare il sistema di piste ciclabili – alcune zone non sono ben collegate – ma la situazione sta migliorando. (David Ramos/Getty Images)


12. Vienna, Austria

È la prima grande città ad aver attivato un servizio di bike sharing per le cargo bike e garantisce dei sussidi a chi ne vuole acquistare una. Ha quasi 1.300 chilometri di piste ciclabili. (ALEXANDER KLEIN/AFP/Getty Images)

lunedì 19 marzo 2018

20 luoghi bizzarri da visitare in giro per il mondo


Dai monaci automummificati in Giappone alle cascate di sangue in Antartide: viaggio fra le mete più incredibili del pianeta segnalati da Atlas Obscura

“In un’epoca in cui tutto sembra esser stato già esplorato e non c’è nulla di nuovo da scoprire, vogliamo celebrare un nuovo modo di guardare il mondo“: è questa la filosofia di Joshua Foer (fratello del più noto Jonathan Safran) e di Dylan Thuras, fondatori nel 2009 di Atlas Obscura. Nato dapprima come un catalogo online di luoghi bizzarri e destinazioni pittoresche, il sito è cresciuto fino a diventare una vera e propria società di esploratori sparsi in tutto il mondo che segnalano e inviano contributi.

Da città in miniatura a spettacoli naturali quasi inverosimili, dai musei più insensati alle tradizioni locali più suggestive, dai relitti di navi e intere città a grandiosi progetti realizzati da uomini semplicissimi: non c’è continente – perfino l’Antartide – che non abbia le sue mete segnalate su Atlas Obscura. Il quale è diventato adesso anche un ricco atlante cartaceo delle stramberie mondiali, scritto dai fondatori con Ella Morton e pubblicato in Italia da Mondadori (negli Stati Uniti è finito al primo posto dei bestseller del New York Times).

Qui vi proponiamo una piccola selezione, davvero risicata rispetto alle centinaia e centinaia di luoghi segnalati nell’atlante, per fare un breve giro del mondo fatto di stramberia e tanta meraviglia.

Fonte e link per visionare le immagini su Wired

venerdì 16 marzo 2018

Una vista panoramica sulle città del mondo

Le foto alle città dall’alto si facevano ben prima della diffusione dei droni e delle immagini aeree, ma ora sono diventate più diffuse e ancora più dall’alto e sono in grado di dare un’immagine più completa e complessa: alcuni posti risultano meno belli di come sono a passeggiarci tra vicoli e stradine, altre acquisiscono fascino, per la geometria con cui sono state costruite o per i colori del paesaggio attorno. Soprattutto è molto divertente provare a riconoscerle da una prospettiva insolita, aiutandosi con i monumenti famosi, lo sviluppo urbanistico e i colori: Firenze per esempio è rosso mattone, Parigi è grigia rigata di verde, New York di notte risplende dell’elegante accoppiata oro e nero.


Link per vedere le 27 immagini

mercoledì 14 marzo 2018

Le migliori città del mondo per spostarsi in bici #3/6


5. Malmö, Svezia

Tra le altre cose ha un progetto pilota per la raccolta di rifiuti su cargo bike e in futuro ci sarà un traghetto da e per Copenaghen – da cui è separata da un breve tratto di mare – attrezzato per trasportare biciclette. (Robert B. Fishman/picture-alliance/dpa/AP Images)


6. Bordeaux, Francia

Nel 2016 ha approvato il "Plan Vélo Métropolitain" per far aumentare la percentuale di uso delle biciclette del 15 per cento. Una delegazione della città è stata mandata a Copenaghen per prendere spunti dalla capitale danese in materia di traffico ciclistico. (Daniel Karmann/picture-alliance/dpa/AP Images)


7. Anversa, Belgio

C'è un progetto per estendere la rete di piste ciclabili alle periferie e per interrare la tangenziale attorno alla città. (KRISTOF VAN ACCOM/AFP/GettyImages)


8. Lubiana, Slovenia

Secondo Copenhagenize Design Co potrebbe raggiungere il 20 o il 30 per cento come percentuale di spostamenti cittadini in bicicletta in pochi anni se continuerà a migliorare la vita dei ciclisti come ha fatto ultimamente. (AP Photo/Darko Bandic)

lunedì 12 marzo 2018

I paesaggi di Martin Rak

Martin Rak è nato a Praga nel 1984. Il nonno gli regala una macchina fotografica all'età di sei anni e da allora non l'ha più lasciata. Nel 2009, si compra la sua prima reflex digitale.


venerdì 9 marzo 2018

Le famiglie italiane, fotografate

Alcune immagini scattate da grandi fotografi dall'Ottocento a oggi

La famiglia, come si sa, è sempre stata centrale nella vita e nella cultura italiana e lo è stata quindi anche per i fotografi italiani: lo racconta bene Questioni di Famiglie, una mostra organizzata dal Centro italiano per la fotografia d’autore (CIFA), che esplora com’è stata rappresentata l’idea di famiglia italiana dall’Ottocento a oggi nei lavori di autori importanti, come Uliano Lucas, Gianni Berengo Gardin, Nino Migliori e Federico Patellani.


Clicca per vedere le diciotto fotografie


mercoledì 7 marzo 2018

Le più belle immagini della Terra dallo Spazio in time lapse

Lasciatevi suggestionare da questo video, realizzato grazie agli scatti dell’astronauta Alexander Gerst dalla Cupola della Stazione spaziale internazionale

Sei minuti di pura poesia appena assemblati in time lapse dall’Agenzia spaziale europea grazie alle 12mila 500 immagini scattate dalla Iss dall’astronauta Alexander Gerst, protagonista per sei mesi della missione Blue dot.


Tra aurore boreali, albe, tramonti, stelle, nubi e fenomeni meteo c’è davvero da perdersi, in attesa del suo ritorno nello Spazio, nel 2018, con il ruolo di comandante della Expedition 57. Godetevi lo spettacolo in questo bellissimo video.

lunedì 5 marzo 2018

Le migliori città del mondo per spostarsi in bici #2/6


1. Copenaghen, Danimarca

Negli ultimi dieci anni ha investito più di 130 milioni di euro in infrastrutture per i ciclisti. Ha 16 nuovi ponti per ciclisti e pedoni, otto dei quali hanno aperto negli ultimi due anni. (ERIC BARADAT/AFP/Getty Images)


2. Utrecht, Paesi Bassi

Ha un servizio di onda verde per i ciclisti, e ha in programma di costruire 33mila parcheggi per bici alla stazione centrale entro il 2020. (Frantisek Gela/CTK via AP Images)


3. Amsterdam, Paesi Bassi

È solo al terzo posto perché nonostante tradizionalmente sia un'ottima città per andare in bici negli ultimi anni si è poco impegnata in miglioramenti per la vita dei ciclisti. (AURORE BELOT/AFP/Getty Images)


4. Strasburgo, Francia

È stata la prima città francese in cui la percentuale di spostamenti in bicicletta ha raggiunto il 16 per cento. Ha un grande sistema di bike sharing e sta progettando una rete di "superstrade ciclabili" che portino dal centro della città alla periferia. (PATRICK HERTZOG/AFP/Getty Images)

venerdì 2 marzo 2018

Le foto vincitrici del concorso di Magnum e LensCulture #9/13


Serie, Finalisti
Jens Juul, Danimarca — Biotope
(©Jens Juul. Finalist, Magnum and LensCulture Photography Awards 2017)


Serie, Finalisti
Jonathan Bachman, Stati Uniti — Unrest in Baton Rouge
L'attivista Ieshia Evans davanti a un gruppo di poliziotti in tenuta antisommossa che stanno per arrestarla durante una protesta contro le violenze della polizia americana contro i neri a Baton Rouge, Louisiana, 9 luglio 2016. Evans, 27 anni, infermiera e madre di un bambino, dalla Pennsylvania, stava protestando contro l'uccisione di Alton Sterling, un 37enne nero ucciso il 5 luglio da due agenti di polizia
(© Jonathan Bachman/REUTERS. Finalist, Magnum and LensCulture Photography Awards 2017)