martedì 28 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian​ #26

Namibia


Per fare un safari il Guardian consiglia la Namibia, un paese dell'Africa meridionale che confina con Angola, Zambia, Botswana e Sudafrica. Recentemente i suoi paesaggi hanno fatto da set al reboot di La mummia con Tom Cruise, che uscirà nei cinema l'8 giugno.
Nella fotografia dune di sabbia nel parco nazionale di Dorob, nel deserto della Namibia, il 17 febbraio 2016.
(GIANLUIGI GUERCIA/AFP/Getty Images)

Mark Rothko


Mark Rothko, Untitled, 1947

lunedì 27 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian​ #25

Mérida, Messico


Mérida, nello stato dello Yucatan, in Messico, è la capitale americana della cultura del 2017. È nota per i suoi importanti siti archeologici e per varie feste di tradizione indigena che si svolgono nel corso dell'anno. Quest'anno si celebrano anche i 475 anni dalla sua fondazione, perciò ci saranno particolari festeggiamenti.
Nella fotografia alcune persone che partecipano ai festeggiamenti del giorno dei morti a Mérida, il 28 ottobre 2016.
(ALEJANDRO MEDINA/AFP/Getty Images)

Le 25 foto più rare della storia #12

12. L’ultima foto del Titanic prima del naufragio.



domenica 26 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian​ #24

Memphis e Nashville, Stati Uniti


Negli Stati Uniti il Guardian consiglia di visitare tre città, tra cui Memphis e Nashville, in Tennessee: l'occasione è il quarantesimo anniversario della morte di Elvis Presley, che sarà il 16 agosto. Oltre ai consueti concerti e spettacoli musicali ci saranno molti eventi organizzati come celebrazione.
Nella fotografia il Sun Studio di Memphis, in Tennessee, il 28 maggio 2015: molti musicisti di rock and roll, musica country e rockabilly, come Johnny Cash, Elvis Presley e Roy Orbison, registrarono lì molte delle loro canzoni negli anni Cinquanta.
(JEWEL SAMAD/AFP/Getty Images)

Dove l'autunno è più bello: 20 destinazioni europee #11

Bavaria, Germania


sabato 25 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian​ #23

Matera, Italia


Matera, in Basilicata, è l'unica città italiana nella lista del Guardian. È consigliata per i Sassi, che recentemente hanno fatto da set per il film Wonder Woman, in uscita quest'estate. La città sarà capitale europea della cultura nel 2019.
(Wikimedia Commons)

Albert Benois


Albert Benois (Russian, 1852-1936) - Landscape

venerdì 24 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian​ #22

Isole Lofoten, Norvegia


I paesaggi delle isole Lofoten, in Norvegia, hanno ispirato i creatori del film animato Frozen e per questo le visite all'arcipelago sono molto aumentate dal 2013. Sulle isole è anche stata girata parte della nuova commedia fantascientifica Downsizing, con Matt Damon, che arriverà nei cinema l'anno prossimo.
Le isole sono particolarmente apprezzate dagli appassionati di surf in condizioni estreme e da chi vuole vedere l'aurora boreale. Nella fotografia sia vede un'aurora boreale nel cielo di Flakstad, sulle isole Lofoten, il 14 marzo 2016.
(OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

Le strade più belle del mondo su cui viaggiare #13/25

Passo dello Stelvio, Italia


giovedì 23 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian​ #21

Lisbona, Portogallo


Non serve un anniversario per andare a vedere Lisbona, la capitale del Portogallo, che è una città ricca di attrazioni e non troppo costosa. È tra i posti da vedere quest'anno anche secondo Lonely Planet. Tra le altre cose nel 2017 aprirà, nel quartiere dell’Alfama, il museo di storia dell’ebraismo in Portogallo.
Nella fotografia la Torre di Belem Tower, vicino a Lisbona, il 23 dicembre 2013.
(Pedro Loureiro/Getty Images)

I 20 siti Unesco più spettacolari d’Italia #15

Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato

Un vivace gioco di profili, un susseguirsi di dolci pendii i cui vitigni disegnano splendide geometrie: questi gli scenari tipici delle Langhe, del Roero e del Monferrato, che vi conquisteranno in qualsiasi stagione dell’anno. Rientrano nell' Unesco World Heritage List poiché rappresentano un paesaggio che, pur essendo stato modellato dall'azione dell'uomo, ha mantenuto un ambiente naturale equilibrato, riuscendo per di più ad esaltare la sua profonda cultura del vino. Gustatevi un rosso o un bianco di indiscussa qualità e una vista panoramica sulle colline che si estendono a perdita d'occhio, impreziosite da antichi borghi e bellissimi castelli arroccati: brindate alla vostra!


mercoledì 22 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #20

Le Havre, Francia


Le Havre, una città marittima del nord della Francia, è diventata patrimonio dell'umanità dell'Unesco nel 2005 per la sua architettura e per la sua urbanistica: è stata ricostruita dopo la Secondo guerra mondiale dall'architetto Auguste Perret, maestro di Le Corbusier, tra le altre cose. La sua storia però è molto più antica e infatti la città celebrerà quest'anno i 500 anni dalla sua fondazione. Per festeggiare l'anniversario dal 27 maggio al 5 novembre ci saranno moltissimi eventi culturali, tra cui una mostra dei pittori impressionisti al museo di arte moderna MuMa dal 9 settembre all'8 ottobre.
(Wikimedia Commons)

24 fotografie in bianco e nero #10


martedì 21 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #19

Indonesia


La maggior parte delle persone che visitano l'Indonesia come turisti vanno solo in una delle sue 17.508 isole: Bali. Per fare aumentare il turismo anche in altre isole il governo ha deciso di promuovere dieci altre località come "nuove Bali": sono Borobudur nel centro di Giava, Mandalika su Lombok, Labuan Bajo su Flores (da cui si può arivare all'isola di Comodo, quella dei draghi di Comodo), Bromo-Tengger-Semeru nell'est di Giava, Pulau Seribu a nord di Giacarta, il lago Toba nel nord di Sumatra, Wakatobi nel sud-est di Sulawesi, Tanjung Lesung a Banten, Morotai ad Halmahera, nelle Molucche, e Tanjung Kelayang a Belitung.
Nella fotografia, scattata il 4 novembre 2013, il mare vicino a una spiaggia di Labuan Bajo, da non confondere con la Labuan malesiana, quella dei romanzi di Emilio Salgari.
(Flickr/Jorge Láscar)

World Press Photo 2017



Secondo premio categoria Persone - Storie
Antonio Gibotta

Una documentazione potente e dinamica della Battaglia degli infarinati di Ibi, in Spagna, è valso ad Antonio Gibotta un secondo premio nella categoria reportage di persone.

lunedì 20 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #18

Innsbruck, Austria



Il Guardian suggerisce di visitare Innsbruck, in Austria, a circa un'ora e mezza di automobile da Bolzano. La città ha ospitato le Olimpiadi invernali per tre volte e potrebbe farlo anche nel 2026, ma è suggerita per la possibilità di praticare sport anche d'estate, anche perché dal 21 al 25 giugno sarà una delle tappe del tour mondiale del Crankworx Festival, dedicato agli appassionati di "mountain bike con l'aiuto della gravità".
Nella fotografia lo sciatore austriaco Gregor Schlierenzauer durante una gara della coppa del mondo di salto con gli sci il 4 gennaio 2015, con Innsbruck sullo sfondo.
(Stanko Gruden/Agence Zoom/Getty Images)

Christian Rohlf


Christian Rohlf

domenica 19 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #17

India


Il 2017 è anche l'anno del 70esimo anniversario dell'indipendenza indiana. Anche il New York Times suggerisce di visitarla, in particolare la città di Agra, dove si trova il famoso mausoleo Taj Mahal.
Nella fotografia donne induiste nel fiume Gange vicino all'isola di Sagar, circa 150 chilometri a sud di Calcutta, il 13 gennaio 2017.
(DIBYANGSHU SARKAR/AFP/Getty Images)

Henri Cartier-Bresson


Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un fatto e l’organizzazione rigorosa delle forme percepite visualmente che esprimono e significano quel fatto. È mettere sulla stessa linea di mira la testa, l’occhio e il cuore. È un modo di vivere.

sabato 18 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #16

Hull, Regno Unito



Kingston upon Hull, o più semplicemente Hull, è una città del nord-est dell'Inghilterra che il Guardian consiglia come meta per il 2017 perché quest'anno sarà la città della cultura del Regno Unito. Tra i vari eventi organizzati per l'occasione il ponte di Humber è stato trasformato in una gigantesca installazione musicale, che produrrà suoni a seconda delle condizioni meteorologiche e del senso di marcia di chi lo percorrerà.
Nella fotografia l'aquario di Hull il 29 dicembre 2016.
(Christopher Furlong/Getty Images)

8 grandi fotografie di persone che scappano #2


L'arrivo a Kakuma. Kenya. 2002.
© Alex Majoli/Magnum Photos

venerdì 17 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #15

Finlandia


La Finlandia compie cento anni nel 2017: ottenne l'indipendenza dalla Russia dopo la Rivoluzione d'Ottobre. Per celebrare l'anniversario ci saranno molti eventi, tra cui una grande mostra sul modernismo finlandese al Museo d'Arte di Helsinki dal 3 marzo al 30 luglio e i campionati mondiali di pattinaggio artistico dal 29 marzo al 2 aprile. Ci saranno anche dei festival culinari, i Let’s Eat Together, in giro per tutto il paese.
La cosa migliore da fare in Finlandia però resta scoprirne i paesaggi naturali: il paese ha grandissime foreste, 188mila laghi e 179mila isole. Da quest'anno avrà anche un nuovo parco naturale, il quarantesimo; si trova vicino al confine con la Russia, in una regione che si chiama Hossa. Inoltre si potrà visitare un'isola, Vallisaari, che fino a qualche mese fa era riservata al personale militare. Poi ovviamente ci sono le aurore boreali.

Nella fotografia una renna in un campo innevato vicino a Torvinen, in Lapponia, il 17 novembre 2008.

(OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

Saluti e baci #5/20


I fratelli Micheal e Gary Hearn salutano rispettivamente la fidanzata e la moglie prima di partire per le Isole Falkland, 12 maggio 1982
(Rob Taggart/Central Press/Getty Images)


Bambini in partenza per un campo sfollati a Reading, Regno Unito, 19 febbraio 1940
(William Vanderson/Fox Photos/Getty Images)

giovedì 16 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #14

Edimburgo, Regno Unito



Nel 2017 si celebreranno anche i 70 anni del Festival Internazionale di Edimburgo, organizzato per la prima volta dopo la fine della Seconda guerra mondiale per incoraggiare «lo sviluppo dello spirito umano»: è un festival di teatro, danza e musica che si svolge per tre settimane ad agosto. Quest'anno sarà dal 4 al 28 agosto e il programma sarà più ricco del solito. Nel 1947 fu fondato anche il fringe festival (quello degli spettacoli di strada) della città, che si svolge ogni anno nello stesso periodo del Festival Internazionale di Edimburgo e del Royal Military Tattoo, la parata di bande militari internazionali. Dal 12 al 18 agosto c'è anche un festival del libro: per questa ragione è meglio prenotare con anticipo se si vuole visitare Edimburgo la prossima estate. Nel corso dell'anno comunque ci saranno anche altre manifestazioni culturali: il festival della scienza ad aprile, il festival del teatro per bambini a maggio, il festival del cinema (21 giugno - 2 luglio) e il festival dello storytelling a ottobre.


Nella fotografia il cortile del Castello di Edimburgo il 14 agosto 2012, durante il Royal Military Tattoo, il festival della bande militari.
(ADEK BERRY/AFP/GettyImages)

Le più belle foto della Terra vista dallo spazio

25 straordinarie foto del sistema Terra-Luna fotografato in 50 anni di esplorazione spaziale, raccolte da Business Insider.


mercoledì 15 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #13

Colombia



Con la fine della guerra civile con le Farc, la Colombia potrebbe diventare una apprezzata meta turistica per il Guardian, che consiglia soprattutto le spiagge di Capurgana e Sapzurro, nel Golfo di Uraba, dove la sabbia è bianca e l'acqua cristallina. Un'altra meta popolare è il parco nazionale di Tayrona, sovrastato dalla catena montuosa della Sierra Nevada de Santa Marta, mentre meno conosciuta è la cittadina di Palomino, a 70 chilometri da Santa Marta, dove è facile trovare alloggi economici senza troppa ressa.
Un'altra località segnalata dal Guardian è Punta Gallinas, nella provincia di La Guajira, dove dune di sabbia lunghe 60 metri arrivano al mare e «l'unica compagnia sono i contrabbandieri di petrolio venezuelani e l'unico piatto sul menu sono le aragoste grigliate». Nell'interno si trova la cittadina montana di Salento, al margine della regione in cui si coltiva il caffè: nei suoi bar si possono incontrare i cowboy colombiani che solitamente indossano poncho. 

Nella fotografia la spiaggia dell'isola di San Andres, in Colombia, il 30 novembre 2012.
(EITAN ABRAMOVICH/AFP/Getty Images)

50 città da visitare almeno una volta nella vita #5/25

9.) Roma - Camminare a Roma è come esplorare il museo all'aria aperta più grande del mondo. Semplicemente, nessuna città sulla Terra riesce a combinare arte, buona cucina, tonnellate di storia antica come la Città Eterna. (Foto di Tbtb)



10.) Varanasi, India - Varanasi, una delle città sante indiane, è una vera esperienza per i sensi. Vedere il tramonto mentre sui gradini che scendono sul Gange si affollano pellegrini, santoni e locali, è una vista che non si dimentica. (Foto di Jordi Batet)


martedì 14 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #12

Pafo, Cipro


Pafo, la città di Cipro che è capitale europea della cultura del 2017 insieme ad Aarhus, ospita diversi monumenti riconosciuti come patrimonio dell'umanità dall'Unesco, tra cui mosaici e tombe di epoca greco-romana e una colonna a cui San Paolo fu legato prima di essere flagellato. Un'altra cosa famosa di Pafo è la roccia dove sarebbe nata la dea greca Afrodite.
Tra gli eventi culturali che saranno organizzati nella città quest'anno ci sarà il concerto europeo annuale dell'Orchestra Filarmonica di Berlino, che avverrà il 1 maggio, uno spettacolo di imbarcazioni nella baia, in programma per il primo luglio, e un reading di poesie lette dall'attrice Charlotte Rampling l'11 agosto.
Nella fotografia le rovine attorno alla chiesa della colonna di San Paolo, o Agia Kyriaki Chrysopolitissa, a Pafo, il 1 giugno 2010.

(PATRICK BAZ/AFP/Getty Images)

Le foto vincitrici del concorso Traveler del National Geographic #5/12

Natura, Secondo posto - Doppia trappola - di Massimiliano Bencivenni

«Mi trovavo nel Pantanal brasiliano – un’immensa pianura alluvionale – lungo il rio Negro. Mi resi conto che in alcuni punti delle sue anse era pieno di caimani jacarè. Ne vidi uno che si immerse improvvisamente nell’acqua e mi piazzai nel posto migliore per fotografarlo quando sarebbe rispuntato. L’intera scena durò la frazione di un secondo».


lunedì 13 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #11

Cina


Il 23 febbraio uscirà nei cinema The Great Wall, un film d'avventura sulla costruzione della Grande Muraglia cinese diretto da Zhang Yimou e interpretato da Matt Damon: è il film con il più alto budget che sia mai stato girato interamente in Cina. Il Guardian consiglia, per chi volesse vivere una propria avventura lungo il più famoso monumento cinese, di partecipare a un viaggio organizzato di nove giorni chiamato "Intrepid’s Great Wall Marathon" che prevede anche la possibilità di correre una maratona lungo la muraglia,
Tra le novità, per le persone che visiteranno la Cina quest'anno, c'è la possibilità di fare un viaggio lungo le nuove linee ferroviarie ad alta velocità, che ad esempio collegano Guiyang e Guilin a Kunming: ora il viaggio tra Kunming e Guilin dura solo cinque ore e non più venti.
Nella fotografia una parte della Grande Muraglia cinese fotografata il 24 maggio 2016.
(Lintao Zhang/Getty Images)




Paesaggi invernali


Fotografia di Margherita Acs - Guarda le 14 belle fotografie

domenica 12 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #10

Hampshire, Regno Unito


Quest'anno nella contea inglese dello Hampshire, in Inghilterra, ci saranno molti eventi per celebrare i 200 anni dalla morte della scrittrice Jane Austen. Nella fotografia si vede la casa museo di Jane Austen a Chatown, dove la scrittrice passò gli ultimi otto anni della sua vita. Fu in questa casa che Austen scrisse i romanzi Mansfield Park, Emma e Persuasione. A marzo nel museo aprirà la mostra 41 Objects: ogni settimana, fino al compleanno di Austen, il 16 dicembre, verrà aggiunto all'esposizione un oggetto appartenuto alla scrittrice.
Nella vicina cittafina di Alton invece ci sarà una Regency Week (dal nome del periodo storico in cui visse Austen) dal 17 al 25 giugno: il programma prevede concerti, balli e conferenze. Un'altra mostra, intitolata The Mysterious Miss Austen exhibition sarà ospitata prima a Winchester, poi a Gosport e a Basingstoke, e raccoglierà oggetti legati ad Austen, tra cui prestiti dalla National Portrait Gallery, dalla British Library e da collezioni private. Nella cattedrale di Winchester, dove Austen è sepolta, si potrà partecipare a toru sulla sua vita. Anche a Bath, dove la scrittrice visse per cinque anni, ci saranno degli evenyi dedicati al bicentenario.
(Wikimedia Commons)

Le 25 foto più rare della storia #11

11. Un giovane soldato tedesco mostra i pantaloni di Adolf Hitler dopo il mancato attentato alla “Tana del lupo”, nel 1944.




sabato 11 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #9

Canada


Quest'anno il Canada festeggia i 150 anni dalla nascita della Confederazione canadese. Ci saranno molti eventi a Ottawa, la capitale, e a Charlottetown, dove fu fondata la Confederazione. I parchi nazionali del paese (che sono 47) e 168 diversi monumenti potranno essere visitati gratuitamente per tutto l'anno. A Vancouver sarà organizzato un festival di danza dei nativi canadesi dal 28 febbraio al 5 marzo.
Il Guardian suggerisce anche di camminare lungo parte del Trans Canada Trail, la più lunga rete di sentieri da percorrere a piedi o in bici del mondo: va dall'oceano Atlantico al Pacifico e tocca anche l'oceano Artico. La sua costruzione è iniziata nel 1992, per i 125 anni dalla nascita della Confederazione, e sarà ultimata quest'anno.
Nella fotografia il fiume Bow parzialmente congelato nel parco nazionale di Banff, in Alberta, il 28 novembre 2013.
(JOE KLAMAR/AFP/Getty Images)

La mia foto: il meglio di gennaio

Una selezione delle migliori immagini inviate dai lettori nel corso dell'ultimo mese a National Geographic.


Lofoten - fotografia di Andreas Benedettini

Le Lofoten sono un arcipelago montuoso sopra il Circolo Polare Artico, in Norvegia. Formato da rocce tra le più antiche del pianeta, si trova all'incrocio di varie correnti marine, tra cui quella del Golfo, situazione che le rende tra le isole più pescose del mondo; il pesce più famoso è il merluzzo, trasformato in stoccafisso.

Le ottime 20 fotografie selezionate

venerdì 10 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #8

Brecon Beacons, Regno Unito


Tra i luoghi britannici consigliati dal Guardian c'è il parco naturale di Brecon Beacons, in Galles, perché quest'anno ci saranno eventi speciali per celebrare i 60 anni dall'apertura del parco, in cui si trovano brughiere, canali e il più grande lago gallese, il Llangors. La parte occidentale di Brecon Beacons, nota come Fforest Fawr, è uno dei geoparchi globali dell'Unesco ed è anche una delle zone in cui è proibito produrre inquinamento luminoso, per cui è ottima per guardare le stelle.
Nella fotografia si vede un panorama del parco di Brecon Beacons, fotografato il 6 febbraio 2010.
(Oli Scarff/Getty Images)

Dove l'autunno è più bello: 20 destinazioni europee #10

Douro Valley, Portogallo


giovedì 9 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #7

Sabah, Malesia


Le bellezze naturali del bacino del fiume Maliau, nello stato malesiano di Sabah, nella regione del Borneo, è una delle zone della Terra meno frequentate dagli esseri umani: è stato scoperto dagli occidentali solo nel 1947, quando un pilota rischiò di precipitarvi con il suo aereo, e solo negli anni Ottanta delle persone lo esplorarono. Infatti il bacino è costituito da una grande conca, una specie di anfiteatro naturale con pareti alte 1.600 metri, scavato in un altopiano. All'interno del bacino si trova una foresta tropicale che è uno dei luoghi con la più ricca biodiversità del mondo: ci vivono mammiferi rari come il rinoceronte di Sumatra, l'elefante pigmeo, il leopardo nebuloso, l'orso del sole e la scimmia nasica. La maggior parte dei visitatori sono scienziati e ricercatori, ma i turisti possono partecipare a tour organizzati e, da poco tempo, fare delle escursioni da soli, anche se il numero massimo di persone che possono entrare nella zona contemporaneamente. Per fare trekking nel bacino bisogna essere campeggiatori esperti.
Per arrivare al bacino, famoso anche per le sue numerose cascate, si impiegano quattro ore di automobile da Kota Kinabalu e due e mezza da Tawau.
Nella fotografia, scattata il 6 febbraio 2013, un orango che gioca su una corda nella riserva di Sandakan, nello stato di Sabah.
(MOHD RASFAN/AFP/Getty Images)

Paul Klee


Lanbscape with yellow birds 1923

mercoledì 8 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #6

Bolivia


A ottobre in Bolivia si celebreranno i 50 anni dalla morte di Ernesto "Che" Guevara: per l'occasione si potrà percorrere la Ruta del Che, un percorso lungo gli ultimi luoghi da cui passò il guerrigliero, tra cui La Higuera, dove fu catturato e ucciso. Il festival annuale di Vallegrande, dedicato a Che Guevara, sarà particolarmente vivo quest'anno; sarà il 9 ottobre.
Il Guardian consiglia l'Hotel Atix di La Paz sul cui tetto c'è una infinity pool che permette di guardare un panorama delle Ande.
Nella fotografia si vedono dei lama e degli alpaca in un pascolo sotto il Payachata, nel parco nazionale di Sajama, circa 300 chilometri a sud-ovest di La Paz. La foto è del 5 agosto 2009.
(AIZAR RALDES/AFP/Getty Images)

Le strade più belle del mondo su cui viaggiare #12/25

Passo della Furka & Grimsel, Svizzera


martedì 7 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #5

Birmania


In Birmania il numero di turisti annuali è cresciuto da circa 800mila a 3 milioni da quando il partito di Aung San Suu Kyi ha incoraggiato gli stranieri a visitare il paese. Ora che il paese ha un governo democraticamente eletto il numero di visitatori dovrebbe ancora aumentare. Le località più popolari sono Yangon, Bagan e Inle Lake, ma ci sono sempre più agenzie che propongono nuovi itinerari. Secondo il Guardian la zona da visitare è lo stato di Kayah, al confine con la Thailandia: fino a poco tempo fa era difficile da raggiungere, ma ora ci sono quattro voli a settimana della Myanmar Airways da Yangon a Loikaw, la capitale dello stato. Il Kayah è il più piccolo degli stati della Birmania, ma ci vivono dieci diversi gruppi etnici, tra cui i Karen, noti per le collane metalliche usate per allungare i colli.
Nella fotografia, scattata il 1 dicembre 2016, il tempio di Khaymingha a Bagan, nella Birmania centrale, dove si trovano più di duemila monumenyi buddisti.
(DALE DE LA REY/AFP/Getty Images)

I 20 siti Unesco più spettacolari d’Italia #14

Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

I resti delle antiche città romane Pompei ed Ercolano, insieme all’area di Torre Annunziata, offrono un quadro sbalorditivo della società nell'antica Roma, uno spaccato straordinario della vita quotidiana di quel periodo splendente. Il tempo qui si è fermato, e non per modo di dire: essendo state letteralmente sepolte dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., in queste città è possibile ammirare sculture, mosaici e pitture murali risalenti a più di duemila anni fa e passeggiare tra le case, i templi, i teatri e le terme. Da tutto il mondo ogni anno arrivano moltissimi turisti per visitare questo posto: se non ci siete ancora stati è giunto il momento di rimediare.


lunedì 6 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #4

Belize


Lo scorso agosto a Xunantunich, in Belize, gli archeologi hanno scoperto una nuova e grande tomba maya: la camera mortuaria è stata trovata cinque metri sotto terra e misura 4,5x2,4 metri e nella tomba c'è un pannello che parla di una "dinastia del serpente" che 1300 anni fa conquistò la maggior parte delle popolazioni vicine.
Nella fotografia parte del complesso di rovine maya di Xunantunich, a Benque Viejo del Carmen, in Belize, il 3 marzo 2012.
(Mark Large - WPA Pool /Getty Images)

L' hotel senza pareti dove puoi dormire sotto le stelle

Situato nel cuore delle alpi svizzere, questo hotel è chiamato così—la traduzione letterale in italiano è “nessuna stella”—perché non possiede stelle di categoria come gli altri alberghi: è infatti costruito completamente senza muri, ci sono solo un letto, delle lenzuola e un paio di comodini piazzati su una piattaforma. Nessun tipo di comfort particolare da hotel extralusso, solo la bellezza naturale delle stelle sotto cui dormire.

Ovviamente l’esperienza non è per tutti: dormire senza alcun tipo di riparo, immersi nella natura, può non essere esattamente piacevole per alcune persone. Ma per altri rappresenta un’esperienza difficilmente reperibile altrove.

Il costo è adeguato alla bellezza in cui è immerso il posto: una notte di pernottamento viene a costare 230 euro. Ma all’interno del prezzo è compresa la presenza di un maggiordomo che per l’intera permanenza si occupa dei bisogni dei clienti. Risiede in uno chalet poco distante, dove cucina i pasti da servire in camera agli ospiti, e fra le sua mansioni c’è anche quella di tenere lontani gli animali che tentano di avvicinarsi alla camera.

Il Null Stern è stato ufficialmente aperto lo scorso luglio, e in poche settimane le prenotazioni hanno completamente coperto la durata dell’intero 2017. E questo è dovuto al fatto che l’albergo, purtroppo, possiede una sola stanza.
La rapidità del successo, però, ha convinto i proprietari dell’albergo a mettere in cantiere la costruzione di altre stanze simili.

Link alternativo per l'esclusione del video

domenica 5 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #3

Amburgo, Germania


Per gli appassionati di musica Amburgo è legata ai primi concerti dei Beatles negli anni Sessanta, ma la tradizione musicale della città ha origini più antiche, come sa chi conosce anche la musica classica: sia Brahms che Mendelssohn nacquero in questa città. L'11 gennaio 2017 è stato inaugurato il nuovo auditorium della Filarmonica dell'Elba (nella fotografia) che è costato più 700 milioni di euro in più rispetto al budget iniziale ed è stato costruito in dieci anni. È stato eretto a partire da un edificio precedente, un vecchio magazzino, a cui è stata aggiunta la facciata vetrata, il cui tetto ha la sagoma di un'onda. Oltre a tre sale da concerti l'edificio ospita un hotel e degli appartamenti.
L'intero quartiere del porto di Amburgo è ricco di ristoranti, gallerie e locali.
(Morris MacMatzen/Getty Images)

24 fotografie in bianco e nero #9


sabato 4 febbraio 2017

40 posti da vedere nel 2017, scelti dal Guardian #2

Accra, Ghana


Il 6 marzo 2017 il Ghana festeggerà i 60 anni della sua indipendenza: è stato il primo paese dell'Africa subsahariana a uscire dal dominio coloniale. Accra, la capitale del paese, è una città molto viva nel panorama artistico e con l'aumento del numero di voli da e per la città è anche cresciuto il turismo. Il 4 marzo sarà aperto un nuovo spazio dedicato all'arte contemporanea: la mostra inaugurale si intitolerà Accra: Portraits of a City e metterà insieme fotografie, dipinti, video e installazioni di artisti locali. La città è famosa anche per le sue spiagge di sabbia bianca (tra cui Labadi e Osu) e per i mercati cittadini. Nella fotografia il mercato di Makola, il più grande della città, il 18 novembre 2015.
(Melanie Stetson Freeman/The Christian Science Monitor)