giovedì 25 maggio 2017

Saluti e baci #12/20


Un marinaio bacia la fidanzata prima di salpare, l'11 dicembre 1945
(Hulton Archive/Getty Images)


Un contadino saluta il figlio prima di partire per andare a lavorare in Canada, agosto 1923
(Topical Press Agency/Getty Images)

martedì 23 maggio 2017

50 città da visitare almeno una volta nella vita #12/25

23.) Lisbona, Portogallo - Lisbona le ha veramente tutte: sole, mare, e un'atmosfera incantevole e decadente come quella che si trova tra le strade assolate e colorate dei quartieri del Chiado e di Alfama. (Foto di Jessica M. Infante)


24.) Tokyo, Giappone - Tokyo sembra venire direttamente dal futuro. Se questa metropoli luminosa di 13 milioni di abitanti è una Mecca per lo shopping, il cibo da strada e le feste, è anche casa di alcuni giardini e templi veramente pacifici. (Foto di Sandra G. Arangoa)


lunedì 22 maggio 2017

Le foto vincitrici del concorso Traveler del National Geographic #12/12

Persone, Menzione d'onore - Palestra Muscle Beach di Dotan Sagu

«Un uomo solleva pesi mentre un culturista si esibisce alla Muscle Beach Gym di Venice Beach, in California»


sabato 20 maggio 2017

Le 25 foto più rare della storia #18

18. L’arciduca Francesco Ferdinando con la moglie a Sarajevo il 28 giugno 1914, poco prima dell’attentato che causò lo scoppio della prima guerra mondiale.


lunedì 15 maggio 2017

John Hedgecoe


La fotografia è probabilmente fra tutte le forme d'arte la più accessibile e la più gratificante. Può registrare volti o avvenimenti oppure narrare una storia. Può sorprendere, divertire ed educare. Può cogliere e comunicare emozioni e documentare qualsiasi dettaglio con rapidità e precisione.

sabato 13 maggio 2017

8 grandi fotografie di persone che scappano #8


Campo profughi di Sleptzovsk. Tra i 200 e i 400mila ceceni sono fuggiti nella vicina Inguscezia a partire dalla seconda guerrra cecena, nel 1999. I ceceni e gli ingusci erano in precedenza in un'unica Repubblica, la loro lingua è molto simile. Sleptzovsk, Inguscezia, Cecenia, marzo 2002.

venerdì 12 maggio 2017

Saluti e baci #11/20


Un marinaio con presumibilmente la sua fidanzata dopo che è tornato dalla Seconda guerra mondiale, New York, 1945
(Gabriel Hackett/Getty Images)


Elizabeth, 4 anni, corre incontro al padre David Sagunsky di ritorno da una missione di sette mesi, Norfolk, 7 dicembre 2011
(AP Photo/The Virginian-Pilot, L. Todd Spencer)

giovedì 11 maggio 2017

50 città da visitare almeno una volta nella vita #11/25

21.) Kathmandu, Nepal - Kathmandu rappresenta per molti la grandiosità dell'Himalaya. Con il suo insieme di sadhu, monaci vestiti color del zafferano e iconiche bandiere della preghiera, è anche una delle città più colorate al mondo. (Foto di Nic Dalla-Valle)



22.) Città del Vaticano - La Città del Vaticano è una città nella città e la sede della Chiesa Romana Cattolica. Anche se sei solo un turista, le colonne e le cupola di Piazza San Pietro sono abbastanza da toglierti il respiro. (Foto di Pablo L. Ramos)


mercoledì 10 maggio 2017

Le foto vincitrici del concorso Traveler del National Geographic #11/12

Città, Menzione d'onore - Divisione di Kathleen Dolmatch

«In elicottero sorvolando la parte meridionale di Central Park West, sopra la strada che divide il parco dai palazzi, il 5 novembre del 2014, un giorno prima il mio 27esimo compleanno. Il volo era il mio regalo di compleanno».


martedì 9 maggio 2017

Cinque tra le più belle isole d’Italia

Il nostro paese è pieno di piccole e grandi isole immerse in un mare stupendo, e ricche di bellezze naturali e culturali, che vanno a coronare un patrimonio turistico immenso e conosciuto in tutto il mondo.

Fra queste ce ne sono alcune che risaltano, sia per la loro peculiarità, sia perché ogni anno attraggono migliaia di turisti, che arrivano sia dal resto dell’Italia che dall’estero. Abbiamo deciso di sceglierne cinque tra le più belle.

Ischia – Campania

Oltre a essere bagnata da uno dei mari più belli del mondo, Ischia è particolarmente famosa perché ospita una delle stazioni termali, Casamicciola, più antiche d’Europa. Sant’Angelo e Forio sono le località più conosciute dai turisti, ma tutta l’isola merita di essere visitata ed esplorata. I monumenti più celebri sono il Castello Aragonese e la Torre di Guevara.


Favignana – Sicilia

La più bella delle isole Egadi, patrimonio della provincia siciliana di Trapani, è nota soprattutto per l’acqua cristallina delle sue rive. È una delle mete italiane principali degli amanti dello snorkeling, ed è ricca di una boscaglia rigogliosa in cui immergersi fra un bagno e l’altro.



La Maddalena – Sardegna

L’Arcipelago della Maddalena è uno dei luoghi più incantevoli della Sardegna, non soltanto è una località marittima eccezionale, ma conserva anche uno dei parchi nazionali più importanti. Le spiagge bianche, quasi tutte completamente libere, sono piene di calette e piccoli siti riservati in cui fare il bagno con tranquillità.



Ustica – Sicilia

Lo Scoglio del Medico, la Grotta dei Gamberi, la Grotta Verde, la Grotta delle Barche: le attrazioni naturali di Ustica sono praticamente infinite. Questa isola siciliana, però, conserva anche un patrimonio storico di importanza incalcolabile: nell’entroterra, infatti, sono presenti molti siti archeologici che risalgono all’epoca dell’età del bronzo.


Isola d’Elba – Toscana

La terza isola italiana per estensione è anche ai primi posti per il numero di visitatori che accoglie ogni anno. Le attività da svolgere sono praticamente infinite: si possono visitare i tanti siti storici dell’entroterra—come i castelli e i borghi medievali—fare escursioni in mountain bike, oppure passare le giornate in una delle sue bellissime spiagge.


domenica 7 maggio 2017

giovedì 4 maggio 2017

Bellissimo timelapse di un'aurora in Australia

Quando parliamo di aurora polare intendiamo spesso quella boreale. Di lei sappiamo tutto, dove e quando vederla, che ha e dove andare a dormire per godersi lo spettacolo. Ma il fenomeno dell’aurora avviene anche nell’emisfero australe. Ma rispetto alla sorella più famosa è molto più difficile ammirarlo.

L’Australia offre alcuni punti di osservazione privilegiati, non tanti. Uno dei luoghi più “colpiti” da questo fenomeno è la Tasmania. Anche la Nuova Zelanda, l’arcipelago della Georgia del sud, le Falkland e l’Antartide, anche se questa non è proprio una meta ideale per organizzare un viaggio.

Nel video qui sotto puoi vedere uno straordinario timelapse di un’aurora nei cieli del sud dell’Australia. Le riprese sono state eseguite a marzo da Philip Dubbin.

I colori sono eccezionali: una lunga fascia verde, rosa e gialla, trasforma l’immenso cielo; e se non fosse per gli arbusti che si intravedono sullo sfondo nero, non sembra neanche di stare su questo mondo.

Questo straordinario fenomeno è antico come il mondo. Le popolazioni del luogo hanno da sempre cercato interpretazioni per afferrare il suo mistero. Gli antichi abitanti di Hobart, oggi capitale della Tasmania, affermarono, a metà ottocento, che il suono dell’aurora ricorda quello di alcune persone che schioccano le dita. Gli aborigeni associano l’aurora al fuoco, alla morte, al sangue e ai brutti presagi.

Per i Gunai che vivono sulla alpi australiane, l’aurora è il segno nefasto di una catastrofe imminente. I Maori credono che sia invece il riflesso nel cielo di un falò dei loro antenati. Secondo le leggende locali questi antenati navigarono verso sud sulle loro canoe e si stabilirono in una terra di ghiaccio. Oggi come allora insomma, questo straordinario fenomeno continua a impressionarci e come si trattasse di un’opera d’arte ci stimola nuove e inedite impressioni.




martedì 2 maggio 2017

I 20 siti Unesco più spettacolari d’Italia #20

Zona Archeologica e Basilica Patriarcale di Aquileia

Concludiamo con la provincia di Udine, fermandoci ad Aquileia che, con la sua immensa area archeologica e la Basilica patriarcale, è un prezioso scrigno d'arte e di storia. Fondata dai Romani nel 181 a.C., fu inizialmente considerata un avamposto contro l’invasione dei barbari e punto di partenza per conquiste militari, ma col tempo divenne una città fondamentale per il commercio e l’artigianato. Gli scavi archeologici hanno messo in luce resti del foro e mosaici bellissimi.


lunedì 1 maggio 2017