sabato 29 aprile 2017

La ciclovia Valsugana, tra gli incantevoli paesaggi di Trentino e Veneto

Adesso che è giunto il bel tempo, è arrivato il momento giusto di pensare a delle gite fuori porta tra sport e divertimento. Un’idea, per esempio, potrebbe essere quella di prendere la tua bici e sperimentare una delle ciclovie esistenti e immerse nella natura. Per far questo non c’è bisogno di arrivare dall’altra parte del mondo e affrontare percorsi lunghi e per professionisti, perché in Italia esistono già delle ciclabili perfette per chiunque voglia mettersi alla prova, come per esempio la ciclovia Valsugana.

La ciclovia Valsugana, infatti, è un percorso davvero lineare, semplice e perfetto anche per principianti. Si snoda per 80 chilometri dal Trentino al Veneto, e presenta dei paesaggi, davvero suggestivi, che cambiano continuamente durante le pedalate: si passa da strette gole a zone piene di alberi, tra cui molti meli.

Al di là di come vorrai viverti questa esperienza, vediamo nello specifico come strutturare il percorso della ciclovia Valsugana. Mettiamo il caso che tu parta dal Trentino: in questo caso, devi sapere che l’inizio della ciclovia si trova sulle sponde del lago di Caldonazzo, uno specchio d’acqua ubicato all’incirca a 10 chilometri a est di Trento.



Una volta partito inizierai ad attraversare anche i paesini lungo la valle, come per esempio Borgo Valsugana, un piccolo comune di circa settemila abitanti che incrocerai dopo i primi 25 chilometri—punto in cui potresti pensare di riprendere fiato.

Il passaggio dal Trentino al Veneto, invece, sarà all’altezza di Pianello Vallon, una piccola frazione del comune di Grigno. Arrivato a quel punto, non ti rimarrà che percorrere gli ultimi 30 chilometri di percorso che concluderà a Bassano del Grappa.

Arrivato alla destinazione finale, le opzioni che ti si presenteranno sono due: o rifare il percorso in bici all’inverso, oppure utilizzare i treni della linea ferroviaria Trento-Venezia per cicloamatori. Ma cerca di organizzarti bene, perché i vagoni hanno una capienza di massimo 32-38 biciclette e nei festivi è facile che si riempiano in fretta.

Per saperne su pista e possibili alloggi, visita il sito visitvalsugana.

Nessun commento:

Posta un commento