sabato 7 gennaio 2017

I 20 siti Unesco più spettacolari d’Italia #12

Trulli di Alberobello

La storia dei trulli si lega a un editto del Regno di Napoli che, nel XV secolo, esigeva salate tasse su ogni nuovo insediamento urbano. Per ovviare a tutto questo, i conti di Conversano, proprietari del territorio su cui sorge oggi Alberobello, fecero edificare a secco, cioè senza l’utilizzo della malta, in modo che le abitazioni risultassero precarie e di facile demolizione. E invece queste abitazioni, realizzate con una pietra bianca ricavata dalle rocce calcaree dell’altopiano delle Murge, sono arrivate a noi passando attraverso i secoli e oggi Alberobello è un suggestivo centro turistico, formato in gran parte da trulli di notevole interesse architettonico. Il fascino di questo posto è unico al mondo: consigliatissimo!


Nessun commento:

Posta un commento