lunedì 2 maggio 2016

La storia nelle foto di Reuters #31


Un uomo georgiano abbraccia suo fratello dopo un bombardamento a Gori, a circa 80 chilometri da Tbilisi. La foto è stata scattata il 9 agosto, il giorno dopo l'inizio del conflitto fra Georgia e Russia in Ossezia del Sud. L'Ossezia del Sud – una repubblica che nel 1991 si è autoproclamata indipendente ma che alcuni stati considerano parte della Georgia – fu attaccata dalla Georgia, che però subì un contrattacco dalla Russia. Ancora oggi l'Ossezia del Sud è occupata militarmente dai soldati russi. Racconta Gleb Garanich, il fotografo che ha scattato la foto: «per strada, i soldati georgiani stavano portando fuori dalle case i morti e i feriti. Vidi quest'uomo piangere sopra il corpo di suo fratello, in giardino. Un altro uomo cercò di aiutarlo a coprire il corpo, ma lui non glielo permise, non lasciando che nessuno si avvicinasse al corpo del fratello. Successivamente, si strappò la maglietta e tentò di coprire il suo corpo con i suoi brandelli, prima di sedersi e rimanere lì ad abbracciarlo. Dieci minuti dopo, fu calmato dai vicini: i soldati portarono via il corpo del fratello» (REUTERS/Gleb Garanich/Files)

Nessun commento:

Posta un commento