mercoledì 2 marzo 2016

La storia nelle foto di Reuters #25


Una donna piange durante le ricerche di sua figlia di quattro anni cinque giorni dopo il terremoto che il 12 maggio 2008 interessò la regione cinese del Beichuan, e che causò la morte di più di 69mila persone. Jason Lee, il fotografo che ha scattato la foto, ha raccontato che «la mattina del terremoto, la figlia della donna della foto le disse che non stava bene e che non se la sentiva di andare a scuola. La madre se la prese, pensando che sua figlia mentisse e che volesse semplicemente saltare scuola. La donna, il cui marito è morto in seguito al terremoto, continuava a ripetere di ritenersi responsabile per la morte della figlia, che a suo dire sarebbe stata ancora viva se solo fosse rimasta a casa». (REUTERS/Jason Lee/Files)

Nessun commento:

Posta un commento