venerdì 30 ottobre 2015

La storia nelle foto di Reuters #12


Alcuni uomini palestinesi tentano di scappare da alcuni soldati israeliani che stanno lanciando del gas lacrimogeno in un quartiere della città di Khan Younis, nella Striscia di Gaza, il 20 ottobre 2000 (REUTERS/Reinhard Krause/File)

giovedì 29 ottobre 2015

venerdì 23 ottobre 2015

Il ventunesimo secolo raccontato in 75 immagini #35

2009. Il volo US 1548 galleggia sul fiume Hudson dopo un incidente in fase di atterraggio, miracolosamente tutti i passeggeri e l’equipaggio sono sopravvissuti


giovedì 22 ottobre 2015

La storia nelle foto di Reuters #11


Le fiamme attorno all'aereo Concorde di Air France poco prima dello schianto a Gonesse, vicino a Parigi, il 25 luglio 2000. Tutti e cento i passeggeri e i nove membri dell'equipaggio morirono nell'incidente: altre quattro persone morirono poiché si erano trovate sul luogo dello schianto. L’incidente, l’unico nella storia dell’aereo supersonico, fece molto scalpore e sancì il primo passo verso l’abbandono dei voli supersonici per l’aviazione civile. Dieci anni dopo l'incidente, il tribunale di Pontoise, un comune poco oltre la periferia di Parigi, ha stabilito che a causarlo fu un detrito lasciato sulla pista dell’aeroporto da un aereo della compagnia statunitense Continental Airlines. (REUTERS/Andras Kisgergely/Files)

mercoledì 21 ottobre 2015

Andreas Feininger


Alla fin fine una fotocamera non ha certo capacità più creative di un pugno di argilla, che tuttavia nelle mani di un artista, può senz’altro divenire simbolo di vera espressione creativa.

giovedì 15 ottobre 2015

Il ventunesimo secolo raccontato in 75 immagini #34

2009. Quattro degli ultimi sette Rinoceronti bianchi al mondo sono trasportati in aereo da uno zoo nella Repubblica Ceca in un parco in Africa nel tentativo di salvaguardarne la specie

mercoledì 14 ottobre 2015

La storia nelle foto di Reuters #10


Una donna indiana piange per la morte di una sua parente uccisa due giorni prima da uno tsunami a Cuddalore, in India, il 28 dicembre 2004. Il 26 dicembre del 2004 un terremoto di magnitudo 9.3 – uno dei più violenti mai registrati in quasi mezzo secolo – nell’oceano Indiano al largo della costa nord-occidentale dell’Indonesia causò un grande maremoto, con onde alte oltre 14 metri che provocarono un’ampia serie di tsunami sulle coste dell’area asiatica, uccidendo almeno 230mila persone. I danni più consistenti furono registrati soprattutto in Indonesia, ma ci furono gravi conseguenze anche nelle aree costiere di Sri Lanka, India, Thailandia, Birmania, Bangladesh e Maldive. (REUTERS/Arko Datta/Files)

lunedì 12 ottobre 2015

Robert Doisneau


Il più bello, il più semplice di tutti è il riflesso spontaneo con il quale si tenta di fermare una attimo di gioia destinato a scomparire.

domenica 11 ottobre 2015

50 siti Unesco da visitare in tutto il mondo #1/25


Blenheim Palace-Regno Unito - L'opera dell'architetto John Vanbrugh fu presentata nel 1704 al vittorioso Duca di Marlborough: ha avuto un'influenza decisiva sull'architettura ma non solo. Come sottolinea l'Unesco, è agli albori del romanticismo inglese, caratterizzato dall'eclettismo dell'ispirazione e dall'enfasi sugli aspetti naturali (foto: Dea via Getty Images)


Monticello-Usa - La residenza progettata e costruita da Thomas Jefferson, terzo presidente Usa, sul modello delle ville palladiane venete, rappresenta uno dei primi modelli architettonici neoclassici nel Nuovo Mondo, oltreché incarnare nella sua struttura anche gli ideali jeffersoniani di libertà e di governo limitato (foto: Moment Mobile via Gety Images)

martedì 6 ottobre 2015

Il ventunesimo secolo raccontato in 75 immagini #33

2008. Hhaing The Yu, di 29 anni, si copre il viso mentre la pioggia cade sulle rovine della sua casa dopo che un ciclone ha distrutto

Yangon, capitale di Myanmar

lunedì 5 ottobre 2015

La storia nelle foto di Reuters #9


L'allora presidente degli Stati Uniti restituisce un bimbo che piange, che gli era stato dato in braccio da alcune persone della folla dopo una cena con Angela Merkel a Trinwillershagen, in Germania, il 13 luglio 2006. (REUTERS/Jim Bourg/Files)

venerdì 2 ottobre 2015

Ernst Haas


Vorrei essere ricordato molto di più per una visione totale, piuttosto che per poche, perfette, singole immagini.