sabato 22 novembre 2014

Susanna Cattaneo

il sabato poesia

Sarò la luce

Sarò la luce che splende su tutte le penombre. 
L’inverno di ogni amante. 
L’erosione del mare che fa lisce le pietre. 
Le tempeste che scalzeranno le radici. 
La notte d’argento su un oceano silenzioso. 
Quella vacanza. 
Quel viaggio. 
Ogni sera vissuta nella pioggia. 
Sarò le orme sulla spiaggia in altri mondi. 
Il sale dell’Oriente. 
Lontananze di porti e leggende. 
La straniera errante. 
Quella che incontri sui tuoi passi. 
Sarò ogni cosa. 
Sarò l’oblio.

(da Lluvia sobre toda soledad, 2003)

Nessun commento:

Posta un commento