sabato 27 settembre 2014

Elizabeth Jennings

il sabato poesia

A volte la poesia


Sussulti nella mente -
ti cercano, ti afferrano,
ti attaccano - è un assalto -
d’un tratto ecco si placa
l’eccitazione - e trovi
la parola - risplende -
come una scia si fiume
che resta luminosa
benché sottratta all’acqua
e sulla terra ormai.
Si scrive su un rocchetto
di filo, su una spola.


Elizabeth Jennings (da Poesia, n. 290, febbraio 2014 - Traduzione di Silvio Raffo)

Nessun commento:

Posta un commento