sabato 7 giugno 2014

Le 8 città veramente da visitare, prima di morire

Di liste in giro ne vediamo tante. Dai 100 posti da visitare prima di morire, alle 100 cose da fare prima di morire. Insomma se dovessimo ascoltare tutti, passeremmo il resto della nostra vita a completare elementi di liste di cose da fare/vedere prima di raggiungere il nostro destino. Nella mia breve vita ho viaggiato tanto, e sentito parlare di tante, tantissime città. Così ho deciso di stilare una classifica non eccessivamente esagerata, estremamente fattibile: le 8 città da visitare prima di morire.

Città del Capo


Non volevo cominciare con New York, Londra o altre città: sarebbe stato troppo banale. Sicuramente troverete quelle città in questa lista. Ma era fondamentale il tocco ad effetto: Città del Capo. Oggi conosciamo il Sud Africa come lo stato africano più ricco, e come lo stato che ha battuto l’apartheid con Nelson Mandela. In realtà il Sud Africa è molto di più, e Città del Capo è la città migliore per osservarne le caratteristiche. I meravigliosi paesaggi (da vedere: il Capo di Buona Speranza e i pinguini a Simon’s Town), le bellissime strade, il clima mite, le possibilità di fare dei safari (a 1 ora dalla città) e tanto altro.. Oltre al fatto che anche a Città del Capo sia presente ancora quella cultura rurale che contraddistingue l’Africa.

New York


Ok, la meno banale di tutte: New York. Avevamo fatto un reportasc a New York. Dopo averla vista 5 volte, posso dire che New York è una città che si può vedere 1 sola volta, o anche 1000. Non è un problema di numero. È un problema di piacere. È una di quelle città in cui, una volta che ci vai, potresti doverci tornare almeno una volta all’anno per non sentirne la mancanza. La prima cosa che ti fa sentire New York è di essere al centro del mondo. Già, tutti quei film che hai visto, tutte quelle notizie che hai sentito, tutti gli amici che ne hanno parlato… Quando vai là capisci perché di New York si sente sempre parlare. Dallo shopping alla cultura, al divertimento. A New York c’è il massimo di tutto.

Los Angeles


“Consumiamo” subito anche la seconda città degli Stati Uniti da vedere: Los Angeles. Non si tratta della città in sè, quanto di quante cose ci siano vicino a Los Angeles. Personalmente, a LA si respira un’aria di libertà ancor maggiore che a New York. Sarà per le spiagge, per i territori sconfinati, per la vicinanza a Las Vegas o al Grand Canyon. Los Angeles è da vedere proprio per questo: perché in mezz’ora potete andare in spiaggia o andare a sciare (e non in spiagge e monti qualsiasi…), perché vicino avete Hollywood, il Griffith Observatory, il Grand Canyon, Las Vegas… Spendeteci almeno due settimane e saprete come riempirle.

Londra


Londra è la New York europea, solo che vanta di un po’ più di storia. Anzi, oserei dire, è una New York senza grattacieli. Perché le caratteristiche sono identiche a quelle di New York. Tutto ruota intorno allo shopping, alla cultura e alla finanza. A Londra e a New York, e aggiungeremmo Parigi, sono sicuramente le città culturalmente più ricche al mondo, caratteristica che le città italiane hanno un po’ perso ultimamente. E per cultura intendiamo il prestigio dei musei, la presenza di opere storiche o moderne e la densità di luoghi storici.

Singapore


Singapore è il paese asiatico che dovete vedere per primo. Simile alle altre città elencate, con la differenza che Singapore è considerato il paese/città più ordinato e civile al mondo. Quando andate a Singapore, oltre a poter alloggiare in alcuni degli hotel migliori al mondo e a poter fare dello shopping che fa invidia a New York, fatevi un’immersione nelle loro regole di civiltà, nel loro ordine, nella loro pulizia.

Parigi


Mentre New York, Singapore, Tokyo, Londra hanno certe caratteristiche per cui si somigliano. C’è chi dice che Parigi, Roma, Firenze e altre città italiane sono città uniche nel loro genere. Il motivo è semplice: sono città dalle radici estremamente latine. E di latino nelle altre città c’è ben poco. Per questo Parigi è considerata la città romantica, la città del lusso e del prestigio. Sì, Parigi è una città da visitare con qualcuno/a a cui volete veramente bene.

Stoccolma


Se visitate Stoccolma, lo fate per un solo motivo: scoprire la cultura più civile e avanzata al mondo. Avete mai sentito parlare di smart cities, oppure della Svezia che insegna agli altri governi europei come rinnovare le scuole, la sanità e tutto il resto? Ecco, Stoccolma, e la Svezia, insegnano su questo. Oltre al fatto che scoprirete lo stile scandinavo, quello più innovativo in questo periodo, e le splendide architetture semplici e moderne della città. Una città per rilassarsi.

Tokyo


Se Londra è la New York europea, Tokyo è la New York asiatica. A differenza di New York, Tokyo è ancora più grande, ancora più favolosa. Ha ben 5 milioni di abitanti in più che New York, oltre a possedere uno skyline (la vista dei grattacieli) ancora più maestoso. È considerata la città più avanzata al mondo come tecnologie e servizi. Ed è il massimo per scoprire l’unica e inimitabile cultura giapponese. Insomma, l’ottava delle otto città da vedere, prima di morire.

a cura di Alberto Ziveri per tasc.it

1 commento:

  1. Questa lista non mi convince per niente. Dal mio personale punto di vista, viaggiare serve per vedere cose e posti nuovi, ma non credo davvero che New York sia così' diversa da una molteplicità di città occidentali. Niente India, niente Cina, niente Iran, niente neanche Brasile, ma tutto così uniformemente occidentalizzato (ed anche in questo ambito occidentale la lista è molto discutibile, Praga è senz'altro più bella di Stoccolma, ed accanto a Praga e Parigi salverei Napoli che è la più bella città italiana.

    RispondiElimina