sabato 10 maggio 2014

Wolf Wondratschek

il sabato poesia

La solitudine degli uomini


Ecco gli uomini, seduti davanti ad una casa,
bevono e sognano di ammazzare.
Vedono le donne arrossire e passare
e sputano per terra.

Ammazzano per l’onore
e quando sono in lutto – ballano
come se la morte non facesse orrore
sui muri che crollano

della loro solitudine.
Non è la vita il tempo
dell’amore, gli amanti si smarriscono;

e appena si sentono somiglianti,
sono estranei – e inconciliabili percorrono
sentieri che portano dentro labirinti.


Nessun commento:

Posta un commento