sabato 11 maggio 2013

Jorge Teillier

il sabato poesia

Darei tutto l'oro del mondo


Darei tutto l'oro del mondo
per sentire ancora nella mia camicia
le fredde monete della pioggia.

Per sentire rotolare il cerchio di ferro
nel quale un ragazzo a piedi nudi
infila il sole su un ponte.

Per vedere apparire
cavalli e comete
nei posti vuoti della mia gioventù.

Per odorare ancora
i buoni figli della farina
nascosto sotto il grembiule del tavolo.

Per gustare
il latte dell'alba
che riempie pozzi dimenticati.

Non so quanto darei
per riposare nella terra
con le fredde monete d'argento della pioggia
negli occhi chiusi.


Nessun commento:

Posta un commento