giovedì 18 aprile 2013

Jonas Bendiksen, foto come crescita


Nato in Norvegia nel 1977, Jonas Bendiksen ha iniziato la carriera a 19 anni come stagista nella sede londinese dell’agenzia Magnum. In seguito ha deciso di lasciare il lavoro d’ufficio ed è partito per la Russia per fare il fotoreporter. Qui ha documentato soprattutto la realtà della periferia dell’ex impero sovietico in una serie di immagini poi raccolte nel libro Satellites, uscito nel 2006. Jonas ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui un World Press Photo nel 2005.

Nessun commento:

Posta un commento