lunedì 24 dicembre 2012

Michael Nichols: l'Indiana Jones della fotografia

Nato in Alabama, Michael “Nick” Nichols si è spinto negli angoli più remoti del pianeta realizzando fotografie che hanno ottenuto numerosi premi e riconoscimenti. Nel 1996 è entrato a far parte dello staff della National Geographic Society, per la quale ha realizzato oltre 20 servizi. Ha trascorso due anni al seguito della spedizione Megatransect, percorrendo a piedi 3.219 km dalle foreste pluviali del Congo alla costa atlantica del Gabon. Testimonianza preziosa di questa spedizione è il volume L’ultimo abisso verde. Ha vinto quattro premi World Press Photo e altri importanti riconoscimenti. Nel 1982 l’Overseas Press Club of America gli ha conferito un premio per aver fatto “molto più del proprio dovere”, un onore riservato in genere ai fotografi di guerra. Nichols è nato nel 1952 e la sua passione per la fotografia ha avuto inizio negli anni ’70 quando è stato assegnato all’Unità fotografica dell’esercito americano. Dal 1982 al 1995 è stato membro dell’agenzia fotografica Magnum.

Nessun commento:

Posta un commento