venerdì 23 novembre 2012

David Alan Harvey: danzare, ascoltare e sentire

David Alan Harvey si racconta.

Io cerco di fotografare l'umanità nel suo quotidiano, col desiderio di far apparire tutto il lirismo della nostra esperienza comune.

Con il mio apparecchio fotografico e la mia pelle molto bianca mi immergo in questo caledoscopio di odori, di suoni, di luci e di sudore. Quando gli eserciti marciavano, la Chiesa pregava: "conquistare e convertire". Un'"anima divisa" è in sè la natura umana.

Non è una lezione di storia, piuttosto un viaggio visivo personale e realizzato in un mondo dal contesto storico dirompente. Si tratta di una storia "vera"? No. Si tratta di una finzione? No. Si tratta di un viaggio egocentrico attraverso la Penisola iberica e nel Nuovo Mondo.

Ma quale diritto ho di raccontare una storia della diaspora spagnola e portoghese? Nessuno. Sono un passante, un guardone, un intruso. In altri termini, una persona di un'anima divisa.

Danzare, ascoltare e sentire - tutti i sensi sono all'erta. Come faccio a sentire un tale senso di benessere in un paese straniero? Non lo capirò mai. Ma mi sento attratto, ancora e ancora, e ci ritorno, lasciandomi guidare dalla felice casualità. Mi lascio scivolare nelle notti tenebrose e angoscianti, mi perdo e mi ritrovo in un assalto di sensazioni e di bisogni primari. Afferro la macchina e scatto, non sono mai contento. Non riesco veramente a catturare l'istante.

Sento qualcosa senza però poterla toccare. La sensualità del momento continua inafferabile.

Quando poi finisci di lavorare, a volte ti capita di pensare: bene, ho fatto tutto quel che potevo. Ma in realtà, dalle storie veramente buone, quelle in cui ti coinvolgi profondamente, non riesci del tutto a tirartene fuori, mai.

la vita

1944 - nasce in California, studia e si diploma in giornalismo

1969 - comincia a lavorare per il Topeka Capitol Journal
1971 - si stabilisce a Washington e lavora per il National Geographic
1978 - viene nominato "Fotografo dell'anno per le riviste" dall'associazione dei fotogiornalisti
1997 - diventa membro di Magnum Photos

Link: David Alan Harvey - Magnum Photos - D. A. H. in progress - Baume et Mercier

Nessun commento:

Posta un commento