domenica 10 ottobre 2010

Angelina Gualdoni, le utopie fallite

Angelina Gualdoni classe 1975, è un’artista contemporanea che vive e lavora a New York. Le sue opere si focalizzano sui ruderi moderni come centri commerciali abbandonati, aziende e grattacieli decadenti, parcheggi e progetti abitativi invasi dalla trascuratezza.
I suoi lavori quindi, mostrando i disusi e il collasso di questi edifici, suggeriscono una riflessione sulla caducità della vita.
Tecnicamente i suoi quadri vengono iniziati con il versamento di “liquidi acrilici” direttamente sulla tele grezza e, come è naturale pensare, le direzioni che questi colori prendono sono variabili nella misura in cui le tele stesse assorbono i colori, sono quindi non controllabili.
Il senso metaforico di questi flussi e riflussi pittorici, fanno notare chi più o chi meno allo stesso modo la maniera e l’impegno che prendono questi progetti architettonici.

Nessun commento:

Posta un commento