sabato 24 aprile 2010

Titos Patrikios

agenda letteraria Segnali stradali

Nasciamo e moriamo con un bacio,
l’intero corso della vita è segnato da baci
di affetto e tradimento, d’amore e disperazione
di semplici incontri con persone.

Nasciamo e moriamo con un pezzo di carta,
anagrafi alle due estremità della vita, e in mezzo
documenti amministrativi, schedature
presso ogni sorta di polizia,
attestati di promozione e mandati di cattura.

Nasciamo e moriamo nudi.

7 commenti:

  1. ciao.. BELLISSSIMA la poesia; come sempre.

    E poi, anche a te chiedo ospitalità, per aiutare a far girare la notizia della manifestazione di domani:
    la Nave dei Diritti sarà a Milano per il 25 aprile.. (vedi anche mio post di oggi)
    grazie!

    RispondiElimina
  2. ma dai.. vedo che hai messo il mio blog sul tuo blogroll.. GRAZIE!!

    RispondiElimina
  3. ...è dal primo giorno che hai aperto il blog, cara :)

    RispondiElimina
  4. Nasciamo senza esperienza, moriamo senza assuefazione.

    Buon fine settimana, Novalissimo.

    RispondiElimina
  5. nasciamo e moriamo nudi... una realtà che spesso dimentichiamo! ciao a presto

    RispondiElimina
  6. Versi che segnano la strada, a prescindere dalle possibili svolte, bivi, rallentamenti ed interruzioni.
    Ciao, novalis :)

    RispondiElimina