mercoledì 10 febbraio 2010

Sulla strada


La condizione dei senzatetto abitualmente chiamati "barboni", è una situazione nella quale delle persone per lungo tempo non hanno un luogo di residenza.
L'obbiettivo fotografico e la sensibilità di Keith Harris, riescono in qualche modo a farci conoscere il mondo di questi diseredati: la strada. La strada vissuta da questi "homeless" (in inglese homeless sono le persone senza casa o senza fissa dimora) dove vivono, come dormono, cosa fanno, insomma la loro vita, la loro umanità.
Harris ha lavorato due anni a "On the Street", una bella sezione fotografica in bianco e nero che fa "parlare" questa gente che vive sulle strade di Chicago.

5 commenti:

  1. le foto sono davvero belle e mi riportano a grandi città come Milano dove, purtroppo, queste immagini puoi rivederle realmente.
    Hai notato Novalis che in alcune i soggetti sorridono?

    RispondiElimina
  2. Chi per scelta, chi per altro, alcuni di loro hanno deciso di viverla questa vita, è questo che, molto probabilmente, strappa loro qualche sorriso.
    Ciao Ale :)

    RispondiElimina
  3. Sono "scene" dannatamente reali.
    Nelle metropoli come nelle piccole città.
    L'economia, soprattutto QUESTA è un treno che ormai si trova del tutto fuori controllo... ed i "cocci" sono gli esseri umani.
    Io mi chiedo soltanto: "Fino a QUANDO?!"
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Mi sovviene la mostra fotografica "Se la mia strada fosse stata un'altra", allestita nella Chiesa di Santa Maria Maggiore a Napoli. Narrava le tante storie di solitudine e mala sorte di uomini e donne che vivono per strada . Alcuni possono rientrare a sera nel dormitorio, ma devono però lasciarlo alle 7 di mattina. Nelle loro parole il comune desiderio di riavere una casa,un lavoro e la tristezza di essere stati dimenticati dai familiari, ma soprattutto la speranza di avere un'altra opportunità di vita.

    RispondiElimina