sabato 23 gennaio 2010

José Emilio Pacheco

agenda letteraria Antielegia

Mio unico tema è ciò che non è più.
La mia ossessione, quanto si è perduto.
Mai più – il mio pungente ritornello.
Eppure amo questo cambio perpetuo,
questo variare istante dopo istante:
senza di lui ciò che chiamiamo vita
sarebbe di pietra.

3 commenti:

  1. Molto bello "questo variare istante dopo istante", ma senza l'ossessione di ciò che non c'è più. Bisogna imparare a lasciare andare, come dice Pema Chodrom.
    Ciao SuperNova.Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. mantenersi in equilibrio nell' impercettibile metamorfosi del sè è una bella sfida .

    ciao novalis :)

    RispondiElimina
  3. Belle e profonde le vostre riflessioni, come sempre.
    Ciao ragazze :)

    RispondiElimina