sabato 7 novembre 2009

Antonio Machado (1875 - 1939)

il sabato poesia: Vado sognando sentieri

Vado sognando sentieri
della sera. Le dorate
colline, i pini verdi,
la polvere sulle querce!...
Il sentiero dove va?
Vado cantando, viandante
che intanto fa il suo cammino
– Ecco scendere la sera –,
“Nel cuore mi doleva
la spina di una passione;
un giorno la strappai via:
non mi sento più il cuore”.
La campagna, scura e muta,
resta assorta a meditare
un attimo. Nel pioppeto
sul fiume soffia il vento.
La sera diventa buia;
e il sentiero dalla bianca
serpentina che sbiadisce
offuscandosi scompare.
Torna il mio canto a penare:
“Pungente spina dorata,
come vorrei sentire
che mi trafiggi il cuore”.

wikipedia

2 commenti:

  1. Abbandoniamo il sentiero e andiamo dove ci porta il cuore! O no?

    RispondiElimina
  2. Rimpianto del penar d'amore....certe volte è meglio non sentire più il cuore. pace.

    RispondiElimina