domenica 26 luglio 2009

Frammenti #2

L'intero e il non intero, il convergente e il divergente, l'armonico e il disarmonico, si toccano. Da tutte le cose ne sorge una sola, e da una sola possono sorgere tutte.
Pseudo-Aristotele, Sul mondo.

Volendo sintetizzare questo frammento in una proporzione, potremmo dire che Parmenide sta a Tolomeo come Eraclito sta a Copernico. La concezione tolemaica, infatti, sosteneva che l'andare d'accordo è un bene e il litigare è un male. Per Copernico, invece, era vero il contrario: l'immobilità è morte, l'opposizione è vita. L.D.Crescenzo

Nessun commento:

Posta un commento