domenica 1 marzo 2009

Alexey Titarenko

Alexey Titarenko ha cominciato la sua attività di fotografo all’inizio degli anni ’70 e nel ’78 con la sua prima mostra è diventato membro dell’importante istituto Zerkalo di Leningrado.
La sua non simpatia con la propaganda sovietica ufficiale gli ha dato l’opportunità di dichiararsi pubblicamente durante la Perestroika nel 1989 con la sua “I Segni della Nomenclatura”.
Titarenko ha ricevuto numerosi premi da diverse istituzioni in Svizzera, Lussemburgo, Germania e Russia e ha partecipato a molti festival, biennali e progetti internazionali, per un totale di 30 mostre personali, sia Europa che negli Stati Uniti.
Interessanti da vedere oltre ai "B&W di S. Pietroburgo, le due città "L'Avana" e "Venezia".

Nessun commento:

Posta un commento